email facebook twitter google+ linkedin pinterest
LAC Lugano Arte e Cultura

Orchestra Mozart

Bernard Haitink - direttore; Isabelle Faust - violino

Orchestre

Bernard Haitink fa rinascere l’ultima grande orchestra voluta da Claudio Abbado e la porta a Lugano per l’unica tappa concertistica internazionale.

Bernard Haitink direttore
Isabelle Faust violino

Ludwig van Beethoven
Ouverture da Egmont op. 84
Concerto per violino e orchestra in re maggiore, op. 61

Robert Schumann
Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore, op. 97 Renana

Alle ore 11.00 nella Hall del LAC  i solisti dell'Orchestra Mozartsi si esibiranno in un concerto aperto a tutti

Programma:

Wolfgang Amadeus Mozart
Quartetto per oboe ed archi in fa maggiore K 370

Petr Ilic Cajkovskij
Souvenir de Florence per sestetto d’archi in re minore op. 70

Il concerto verrà suonato senza intervallo

Rinasce l’ultima orchestra creata da Claudio Abbado. Dopo due anni di pausa, i musicisti hanno deciso di riunirsi per dare una nuova vita all’Orchestra Mozart. Hanno chiesto a Bernard Haitink, che aveva diretto l’ultimo concerto dell’Orchestra, di essere alla loro guida per i primi concerti della nuova era.
L’Orchestra Mozart, Bernard Haitink e Isabelle Faust suoneranno solo due concerti “inaugurali” : uno a Bologna (dove l’Orchestra ha la sede presso l’Accademia Filarmonica di Bologna) e l’altro a Lugano.
Il programma non è stato scelto a caso : la sinfonia n. 3 Renana di Robert Schumann era una delle preferite di Claudio Abbado. Per Lugano, la sua esecuzione significa la conclusione dei due concerti dedicati a Schumann che Bernard Haitink aveva diretto al LAC nel novembre del 2015.
Isabelle Faust (ormai ospite dei più grandi festival e delle maggiori orchestre del mondo) suonerà il concerto di Beethoven.